Pelle secca: cos’è, quali sono le cause e come comportarsi

Pelle secca: cos’è, quali sono le cause e come comportarsi

Durante l’inverno può succedere che la pelle sia più sensibile al freddo e quindi diventi secca e a volte anche screpolata. La secchezza non è solo circoscritta alla zona del viso, ma anche ad altre parti del corpo, come le mani, che potrebbero presentare dei piccoli tagli anche dolorosi, chiamati ragadi.

Per prevenire la secchezza della pelle è essenziale bere molta acqua e mantenere il corpo idratato: è consigliabile, quindi, consumare molta frutta e verdura così come idratarsi anche dall’esterno utilizzando prodotti che non siano aggressivi ma creme specifiche che idratino in profondità e donino bellezza e salute alla pelle.

Scopriamo le cause interne ed esterne della pelle secca

Strati di pelleIn normali condizioni la pelle produce gli NMF, cioè i Fattori di Idratazione Naturali. La pelle, infatti, è costituita da uno strato superficiale di lipidi che formano una barriera per evitare l’evaporazione dell’acqua. Quando questa barriera è danneggiata, la pelle non riesce a trattenere l’acqua e così diventa secca.

La barriera naturale creata dai lipidi può essere compromessa per cause esterne o interne. Quelle esterne fanno riferimento a condizioni climatiche (eccessivo caldo, eccessivo freddo, cambi di stagione, raggi UV), prodotti utilizzati (prodotti troppo aggressivi o eccessiva frequenza di bagni e docce), farmaci (alcuni di questi hanno come effetto collaterale appunto la secchezza della pelle).

Fra le cause interne possiamo ritrovare la genetica, i cambiamenti ormonali, come quelli derivanti da menopausa e gravidanza, l’età (la secchezza della pelle aumenta man mano che si invecchia), la dieta (un’alimentazione priva di sostanze nutritive, vitamine o grassi insaturi può scatenare l’insorgenza di questa problematica).

Cosa contribuisce alla secchezza della pelle

Ma non solo una dieta sbagliata, non assumere abbastanza liquidi o il clima possono contribuire alla secchezza della pelle. Sotto accusa è anche il fumo: la nicotina e le altre sostanze nocive presenti nelle sigarette contribuiscono a far diminuire la circolazione sanguigna e il metabolismo nella pelle.  Da ciò deriva una pelle più disidratata e di conseguenza che invecchia più in fretta.

Anche l’esposizione al sole può acuire il problema della secchezza: è consigliabile, quando ci si espone al sole, utilizzare prodotti protettivi e idratanti ma privi di profumi e coloranti. Infine, sono più soggetti a questa problematica coloro che svolgono un lavoro che implichi operare in condizioni di caldo e freddo o che utilizzino detergenti e agenti chimici che possano andare a compromettere la salute della pelle.

Scopriamo gli alimenti idratanti per la pelle

Come visto, è davvero importante curare la propria alimentazione per prevenire e curare il problema della secchezza della pelle: la parola chiave resta “idratarsi”. Il consiglio base è sempre quello di bere almeno due litri di acqua al giorno, da introdurre anche mediante tisane, brodi o centrifughe di frutta e verdura (che sono ricchissime di vitamine).

Le vitamine, infatti, sono essenziali per mantenere la pelle idratata e bella. Ma anche consumare cibi ricchi di acqua e di grassi omega 3, tutti fattori che contribuiscono ad aumentare l’idratazione della pelle.

Ecco degli esempi:

  • frutta come pesche, albicocche, agrumi, frutti rossi, mele, anguria ma anche frutta secca;
  • verdure come pomodori, carote, zucca, peperoni, verdure a foglia verde, spinaci, rucola, cavolo, cetrioli, funghi;
  • proteine come carne, tuorlo d’uovo, pesce;
  • latticini e formaggi;
  • legumi e cereali.

Una buona crema idratante per la pelle secca

I prodotti da utilizzare per idratare la pelle e combattere il problema della secchezza devono essere scelti con attenzione. Non possiamo applicare sul nostro viso o sul nostro corpo prodotti che possano aggravare la situazione e quindi assicuriamoci che fra gli ingredienti non ci siano sostanze dannose.

È consigliabile scegliere creme naturali e preparate con oli o burri vegetali (olio di argan, di mandorle dolci, burro di karitè o cacao), oppure a base di aloe vera o miele.

Un prezioso ingrediente che ha dimostrato di essere un valido alleato contro la secchezza della pelle è la bava di lumaca, già utilizzata per contrastare problematiche come acne e pelle grassa. La bava di lumaca ideale come rimedio per combattere le rughe, infatti, contiene allantoina (ideale per cicatrici), elastina, collagene, acido glicolico e vitamine: tutte sostanze che favoriscono la rigenerazione delle cellule morte della pelle, rendendola più elastica, idratata e luminosa.

Un ottimo prodotto a base di questo ingrediente naturale è la crema viso alla bava di lumaca MyAnisha, che oltre alla Bava di Lumaca come primo principio attivo contiene acido ialuronico, coenzima Q-10 e aloe vera. Oltre all’azione idratante della bava di lumaca, è la presenza dell’acido ialuronico che garantisce l’immediata reidratazione della pelle. Questa crema, inoltre, favorisce l’elasticità e la luminosità della pelle ed aiuta a combattere le rughe, le smagliature e problemi come acne e cicatrici.

Please follow and like us:
error